Lampadari, Illuminazione e sculture in vetro artistico.

Home > Chi siamo
close

For a more comfortable consultation you should use the MGS USA Web site

About MGS, Murano Glass Shop

Benvenuti Nel Sito Piu' Luminoso Del Cosmo

La nostra attività da molti anni è di creare con il vetro di Murano oggetti che con il passare del tempo diventano sempre più preziosi e ricercati in tutto il mondo.

Maestro vetraio Albino Carrara
Maestro vetraio Albino Carrara

Siamo quelli che avete sempre cercato per arredare la vostra casa con gusto e raffinatezza, basterà contattarci per una spiegazione, un consiglio, una stima o un preventivo dei nostri prodotti, dal lampadario al soprammobile, al bicchiere da bere o a quello da collezione.

Il nostro lavoro, da sempre è quello di dare vita al vetro con colori che la moda lancia ogni anno. La base del vetro è quasi sempre il cristallo che può essere decorato con oro ventiquattro carati, argento oppure colorato con colori trasparenti od opachi. Gli oggetti prodotti hanno per garanzia il nome di un grande maestro vetraio (Albino Carrara nella foto) che ha lasciato in eredità le sue esperienze al figlio (Paolo Carrara) e ai nipoti.

Lampadari di una bellezza unica che i maestri vetrai di Murano sanno sapientemente creare, facendo sospendere in aria mazzi di fiori luminosi. Susciterete l'invidia di amici e parenti.

Maestro vetraio Albino Carrara
Maestro vetraio Albino Carrara

La MGS di Alessandro Carrara non è uno dei tanti siti di commercio del vetro di Murano, ma un'azienda che basa le sue radici e le sue tradizioni nell'arte del Vetro di Murano.

La MGS è nata da un'idea di un grande maestro del Vetro di Murano, il quale potrà fornirvi la sua grande competenza in materia

Scultore Del Vetro, Maestro Vetraio: Paolo Carrara

Inizia da giovane ad amare la materia vetrosa che il padre, Albino Carrara, con la canna prendeva dal crogiuolo dentro la fornace e con movimenti precisi animava dando forma ed espressione a quella materia che sembrava dovesse cadere a terra tanto era liquida.
"Tante volte ci provavo anch'io ma mi viene da ridere pensando a quel periodo, mi avvicinavo al forno con la canna per levare il vetro ma non ci riuscivo, il calore era troppo insopportabile, il vetro non si attaccava alla canna: chissà perchè, mi chiedevo, ci riproverò domani.."
Poi pian piano qualcosa riuscivo a fare, stava nascendo la voglia di creare, creare quello che ti passa per la testa, gioia, paura, ed emozioni.

Maestro vetraio Paolo Carrara
Maestro vetraio Paolo Carrara

Erano i primi contatti con la storia del vetro e mio papà accortosi della mia passione cominciò a farmi capire che non era da sottovalutare quella materia vetrosa dicendo di stare molto attento perchè quando è fredda taglia ma quando è calda scotta! Pian piano mi spiegava i trucchi del mestiere, allora cominciavo a capire perchè tanti tentativi fatti da ragazzo non funzionavano.

Erano gli anni cinquanta, Murano era in auge, si stava scrivendo un importante capitolo della storia di Murano. In quegli anni infatti si possono ritrovare i più grandi maestri vetrai quali: Albino Carrara, Ermanno Nason, Aldo Bon ma anche pittori come Pablo picasso, Fioravante Seibezzi, Ezio Rizzetto, Aldo Bergamini avevano molto a che fare con Murano. Come non annoverare poi gli scultori di quegli anni tanto cari all'arte del vetro di Murano: Le Corbusier, Aldo Bergamini, Gino Krayer, Alexander Calder.

Alexander Calder esegito dal maestro Albino Carrara
Alexander Calder esegito
dal maestro Albino Carrara

Finalmente il mio sogno si stava realizzando. Entrai in vetreria come apprendista nel reparto lampadari. Poi con l'aiuto di un vecchio maestro molatore imparai a lavorare il vetro a freddo con le mole. Il vecchio maestro sottolineava sempre che la moleria non era meno importante della fornace, ne era il cuore.
Feci tesoro di tutti i suoi insegnamenti ma non dissi mai che secondo me la storia del "cuore" era vera al cinquanta percento.
Acquisii importanti esperienze presso la ditta Gino Cenedese dove prestava opera il Prof. Antonio Da Ros, persona stimatissima e di pregio per la vetreria, assieme allo scultore maestro vetraio Ermanno Nason ebbi la possibilità di far crescere le mie doti creative.

Le Corbusier eseguito dal maestro Albino Carrara
Le Corbusier eseguito
dal maestro Albino Carrara

Lasciai l'isola di Murano nel 1979 e mi trasferii a Marghera dove finalmente aprii un laboratorio. L'associazione artigiani di Mestre in quel periodo stava organizzando una mostra dell'artigianato. Partecipai alla mostra con delle mie opere:

Vaso Incamiciato (cristallo con copertura in vetro blu cobalto) taglio primavera.
Forcola da poppa (scalmo) della gondola in cristallo di Murano.
Incudine ricavata da un blocco di vetro speciale (alessandrite) di colore verde smeraldo a luce naturale, rosso violaceo a luce artificiale.
Lampadari di Murano su mio progetto, vasi e oggettistica in genere.

Maestro vetraio Paolo Carrara
Maestro vetraio Paolo Carrara

Altre mostre si susseguirono, una delle più importanti, per me, fu la mostra collettiva fatta a Chirignago (Venezia) il 12-26 maggio 1996 presso la pizzeria "al Tris". Dopo l'inaugurazione dell'assessore e del primo cittadino di Chirignago con i soliti commenti a cui ormai ero abituato in mezzo alla gente vidi un viso solcato dall'età che mi guardava e mi sorrideva. Era il vecchio molatore venuto da molto lontano per vedere le mie sculture, assieme ad altri maestri vetrai. Si complimentò con me dicendo "sapevo che c'è l'avresti fatta" e questo fu il giorno più importante per me.

Paolo Carrara.