Home > Specchi e mobili > Specchi moderni
close

For a more comfortable consultation you should use the MGS USA Web site

LO SPECCHIO MODERNO.

L’evoluzione stilistica degli specchi non subisce grandi variazioni per tutto il XVII e XVIII secolo. Gli specchi, siano essi veneziani o francesi, vengono riprodotti negli anni senza apportare modifiche che li caratterizzino ma, al contrario, i caratteri storici che rappresentano vengono apprezzati dal conformismo estetico presente nella società borghese del periodo.
È a partire dal XX secolo che, con l’avvento di nuove poetiche artistiche, l’arte dell’incisione su specchio riceve un impulso al rinnovamento.
Gli esempi più rinomati di pezzi d’arredo in cui la presenza dello specchio è marcata compaiono soprattutto tra gli anni ‘20 e gli anni ‘40: in particolare è l’Art Déco (nome derivato per estrema sintesi dal titolo dell’e- sposizione internazionale di Parigi nel 1925: Exposition Internationale des Artes Décoratifs) che produce una nuova poetica dell’incisione.
Lo stile è eclettico e varia da nazione a nazione e da architetto ad architetto, ma il richiamo comune è una marcata predilezione per forme decorative a matrice geometrica ed espressioni figurative stilizzate. In alcuni casi è percepibile l’influenza estetica derivante dalle avanguardie artistiche come il Futurismo, il Neoclassici- smo, il Modernismo o il Cubismo.
Tra i progettisti che si cimentano maggiormente con l’arte dello specchio inciso vanno ricordati in particolar modo Serge Roche, Pierre Dariel, Jacques-Émile Rhulmann (in Francia) e Giò Ponti (in Italia).